Archivi categoria: notes

Il nazismo tecnocratico

Originally posted on il rifugio di Claudio:
§ Il nazismo tecnocratico – Estratto da “Dittatura Finanziaria” § Sarebbe bello fosse un romanzo, invece è purtroppo la realtà a troppi sconosciuta, criminalmente dai media nascosta, all’Uomo fatalmente letale … §

Pubblicato in economia della condivisione, laboratorio di scrittura, notes, polis | Lascia un commento

la vittoria è un’illusione dei filosofi e degli stolti

Originally posted on Nosce Sauton:
“Era l’orologio del nonno e quando me lo diede il babbo disse: Quentin, non te lo do perché tu possa ricordarti del tempo, ma perché ogni tanto tu possa dimenticarlo per un attimo e non…

Pubblicato in economia della condivisione, laboratorio di scrittura, notes | Lascia un commento

La molla motivazionale dei realizzatori dello sterminio

La molla motivazionale dei realizzatori dello sterminio

Pubblicato in antropologia, economia della condivisione, notes | Lascia un commento

incipit Clarence William – versione due

Clarence William aveva visto che il cane veniva verso di lei, la bestia sembrava non avere un atteggiamento aggressivo. “Dopotutto siamo entrambi animali” pensava, ma mentre lo faceva, si stava già preparando. Le tornò in mente quando era rimasta invischiata … Continua a leggere

Pubblicato in notes | Lascia un commento

incipit Clarence William – provvisoria

Clarence William aveva visto che il cane veniva verso di lei, la bestia sembrava non avere un atteggiamento aggressivo. “Dopotutto siamo entrambi animali” pensava, ma mentre lo faceva, si stava già preparando. Come quando era rimasta invischiata in quella maledetta … Continua a leggere

Pubblicato in notes | Lascia un commento

io mi ricordo

quando tutto è stato portato via dalle stagioni con data certa dal calendario che si ripete dagli occhi che non serve piangere le rane sempre le mani sudate al boschetto con le trappole di fango scomparso di domenica l’adulto secco … Continua a leggere

Pubblicato in Come capitani coraggiosi, notes | Lascia un commento

occhichiusi

la rosa rossa diventa la rosa nera davanti un cielo bianco che poi diventa blu notte fresco che si vede piccole gocce su larghe foglie piccoli rumori sotto di creature invisibili un albero secco ma con ancora foglie poche verdi … Continua a leggere

Pubblicato in notes | Lascia un commento