Musica per l’anima

si ringrazia Lyfestyle Yoga Padova
per la bella playlist proposta qui sotto.


Annunci
Pubblicato in il mondo invisibile | 14 commenti

Weather Report

La catastrofe, nel manifestarsi nei rapporti di potere e di dominio, non solo è già avvenuta ma continua ad accadere, incessantemente e a ritmo costante.
L’intervallo di tempo tra un episodio di violenza e l’altro esiste solo in virtù di una funzione riflessiva, laddove ancora possibile, sulla assurdità e l’impossibilità di compiere qualsiasi atto umano in risposta.
I rapporti di potere non sono “relativi” ma unilaterali e impermeabili a qualsiasi manipolazione.
Sulla pelle dei più deboli, degli esclusi, leggiamo i segni di tale antica e morbosa danza tra oppressi ed oppressori. Di tutto, la burocrazia ne conserva le tracce: in edifici, protocolli, marche da bollo.
Di tutto questo la comunicazione ha da dare conto.

Pubblicato in economia della condivisione | 3 commenti

Streetart – Beau Stanton @ Kungsbacka, Sweden — Barbara Picci

Kungsbacka, Sweden: new mural by US artist Beau Stanton for Artscape. Location: Borgmästaregatan 8b. USEFUL LINKS: Beau Stanton in this blog | Website | Tumblr | Instagram | Twitter | Facebook fan page

via Streetart – Beau Stanton @ Kungsbacka, Sweden — Barbara Picci

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

Deleuze – La sinfonia dell’idea discordante — l’arte dei pazzi

Bambini, mi raccomando, non fate la fesseria di Gilgameš di addormentarvi sul più bello. Lo so, il Racconto è lungo, e voi non vedete l’ora d’andare per conto vostro a sognare come finisce. Capisco: se di mezzo ci si mettono pure i filosofi (e i filosofi sono chiacchieroni), non potete trattenere lo sbadiglio. Ma, è […]

via Deleuze – La sinfonia dell’idea discordante — l’arte dei pazzi

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

blood

Pubblicato in economia della condivisione | Lascia un commento

gli effetti della la rassegnazione virtuosa

Pubblicato in economia della condivisione | Lascia un commento

Cala, Calafiore! — IL RIFUGIO DELL’IRCOCERVO

Calafiore, Arturo Belluardo (Nutrimenti, 2019) Ci sono romanzi altamente digeribili, e ci sono romanzi che, a fine lettura, possono suscitare un disagio fisico così profondo da rendere indispensabile bere un bel bicchiere colmo d’acqua, limone e bicarbonato per mandare giù tutto quello che si è appena ingerito con gli occhi. Questo è il caso di […]

via Cala, Calafiore! — IL RIFUGIO DELL’IRCOCERVO

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

Dove mangiare ad Edimburgo – i miei consigli — Nel cuore della Scozia

State programmando un viaggio ad Edimburgo e non volete perdervi i migliori ristoranti e pub della città? Siete indecisi su quale locale scegliere per la cena? Ecco i suggerimenti basati sulla mia esperienza diretta su dove mangiare ad Edimburgo, lista che aggiornerò viaggio dopo viaggio. Il prezzo medio si intende per persona per un piatto […]

via Dove mangiare ad Edimburgo – i miei consigli — Nel cuore della Scozia

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

è difficile vivere quando non si riescono a prendere le cose alla leggera

Nosce Sauton

“Com’è difficile non arrabbiarsi con la gente! Com’è difficile sopportarla. Stamattina ho avuto un sacco di cose da fare e non sono riuscito a lavorare. Quando entro in contatto per lavoro con della gente, qui, la loro volgarità mi risulta così terribile che la collera rischia di vincermi e di esplodere.

Mi riprometto in continuazione di sopportare con calma, e vengo meno sempre a questo proposito. E io stesso non riesco a capire come questo possa accadere. È così enormemente difficile lavorare con la gente, e nello stesso tempo non averci niente a che spartire.

È necessario sempre entrare in discussione con loro, per domandare loro qualcosa, e loro non rispondono affatto, o non compiutamente. Quanta energia ci vuole per accettarlo. Così, è difficile vivere quando non si riescono a prendere le cose alla leggera.”

Ludwig Wittgenstein, “Diari segreti”.

immagine: “Killing communication” di Abkorovits Robert.

View original post

Pubblicato in economia della condivisione | Lascia un commento