L’originalità irriverente di Dylan Thomas

Zonadidisagio

dt

Dylan Thomas  è nato a Swansea, nel Galles nel 1914.  Figura  leggendaria di «poeta maledetto», alcolizzato, è considerato l’ideatore di un movimento poetico, chiamato Nuovo romanticismo o Nuova apocalisse.

Thomas riconosceva come uniche influenze sulla sua poesia le forme spontanee di letteratura (filastrocche e racconti popolari) Amava due soli poeti inglesi del passato, Shakespeare e W. Blake, soprattutto per il loro  aspetto magico e mistico.

Le prime opere poetiche di Thomas, «Eighteen poems» ( 1934), «Twenty-five poems» ( 1936), «The world I breathe» ( 1939) e «The map of love»  (1939), attirarono l’attenzione dei critici per l’originalità delle immagini magiche e surreali e il linguaggio personalissimo, fondato su strutture volutamente antitradizionali, desunte dai ritmi del gallese e attente anche alla tradizione orale.

Nel 1934 si trasferì a Londra, dove lavorò per le riviste «New Verse» e «Adelphi».

Nel 1938 si trasferì nel Carmarthenshire, dove scrisse la celebre raccolta di…

View original post 715 altre parole

Annunci
Pubblicato in economia della condivisione, laboratorio di poesia | Lascia un commento

L’ombra del fiume e della volontà di Dio — Il Consigliere Letterario

Recensione di “Ombre sull’Hudson” di Isaac B. Singer New York, alla fine degli anni Quaranta, è allo stesso tempo un rifugio e una prigione. Agli occhi di un gruppo di ebrei sopravvissuti all’immane tragedia dello sterminio nazista la città offre protezione, sicurezza, finanche riposo, mai i suoi silenzi, la sua tranquillità apparente, la distanza quasi incolmabile (eppure non […]

via L’ombra del fiume e della volontà di Dio — Il Consigliere Letterario

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

Riflesso di un’incombente oscurità — Il Consigliere Letterario

Recensione di “La famiglia Moskat” di Isaac B. Singer Città prigione dove una dinastia nasce e si consuma, orizzonte angusto e chiuso al cui interno ricchezze crescono e si dissolvono, Varsavia, silenziosa e fredda, distante da coloro che la affollano, che cercano di viverla, che spendono i loro giorni affannati nella penombra delle case, nell’esibita povertà delle […]

via Riflesso di un’incombente oscurità — Il Consigliere Letterario

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

Dario Bellezza — Interno Poesia

Tessere è umano Andando dritti si va da qualche parte, andare dritti dunque non conviene. Nel cerchio circolando generavo la mia costituzione senza verso, ero lì ripetuta e ripetente… 65 altre parole

via Dario Bellezza — Interno Poesia

Citazione | Pubblicato il di | Lascia un commento

Streetart News [wall 1283] – Joram Roukes, Dopie, Sef

Barbara Picci

Joram Roukes @Gedsted, Denmark Joram Roukes @Gedsted, Denmark

Gedsted, Denmark: new piece by Joram Roukes for Out in the open mural project.

USEFUL LINKS:
Joram Roukes in this blog | Website | Instagram | Facebook fan page

——————————————————————————————————————

Dopie @Berlin, Germany Dopie @Berlin, Germany

Berlin, Germany : new piece by Dopie for Yard 5 Shop Berlin.

USEFUL LINKS:
Dopie in this blog | Instagram | Facebook fan page

——————————————————————————————————————

Sef @Wiesbaden, Germany Sef @Wiesbaden, Germany

Wiesbaden, Germany: new piece by Sef for Int. Meeting Of Styles.

USEFUL LINKS:
Sef in this blog | Instagram

View original post

Pubblicato in economia della condivisione, laboratorio di arte | Lascia un commento

il tifo: una sorta di fede laica, il bisogno di schierarsi a favore di un partito

Nosce Sauton

804d9c6d1a882b55a47f6f4f4fd6b8fe

Che cos’è il tifo? È una sorta di fede laica, è il bisogno di schierarsi a favore di un partito, simbolizzato magari da un colore, ma che si pretende essere sostenuto da una tradizione o da una cultura diversa da quella degli altri: il tifo nasce da un bisogno forse infantile, ma pur sempre umano, di identificarsi in un gruppo che ha come fine la lotta per la vittoria contro gli altri gruppi.

Questo desiderio primario può essere contenuto in una rivolta positiva o sconfinare nel fanatismo, ma questo penso sia un problema che in parte deriva dal carattere dei singoli, in parte dall’educazione che i singoli ricevono dalla società.

Voglio dire che un individuo facilmente influenzabile a cui la società insegna continuamente che la vita è soltanto una lotta a coltello per la sopravvivenza, facilmente diventerà un fanatico e, nel momento in cui ipotizzerà la sconfitta della…

View original post 84 altre parole

Pubblicato in antropologia, economia della condivisione, laboratorio di scrittura | Lascia un commento

Pausa estiva, aspettando la Scozia!

Questa galleria contiene 6 immagini.

Originally posted on Nel cuore della Scozia:
E’ da un paio di settimane che non aggiorno il blog con nuovi articoli ma, ahimè, il periodo estivo è per me sempre molto impegnativo. Lavorando in un agriturismo (anzi, se volete venire…

Galleria | Lascia un commento