Il crollo della mente bicamerale – Julian Jaynes

grafemi

Qual è la lunghezza giusta per un post? Io credo che 5000 battute siano già molte, forse troppe. Troppe rispetto al tempo che un lettore di blog è disposto a concedere a qualcosa che si legge di corsa, sul monitor di un PC, in un sito trovato, tipicamente, con una ricerca che mirava a tutt’altro. Questa esigenza del lettore, questo limite che dovrebbe porsi un blogger, mi sono chiari. Tuttavia, ci sono casi in cui è difficile, o sarebbe sbagliato, fare i bravi. Ci sono argomenti che non possono essere trattati in poche righe. So che questo post, che ha più di 30.000 battute, richiede uno sforzo – uno sforzo talmente grande che non intendo chiedere a chi passa di qua per caso di andare avanti con la lettura; ma so anche che lo sforzo che dovrei fare per ridurre questa recensione, che è un atto di amore verso…

View original post 4.949 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in antropologia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...