leggi la lirica ascolta la musica – Xyz /Tunng Good arrows: Take



salme silenziose a
cosce spalancate
morto mirto di
profumo intenso
le fontane fresche
le distese piane arse

da una occhiata alta appare
il precipizio sparisce esco
il tunnel era pensato
senza fine apparente
esco ma mi fermo presto

attaccato a qualcosa che esiste
un essere altro
patisce l’imbrunire
se dovesse arrivare
qualche grido di richiesta
non si sente

avere bisogno di atmosfera
per restarsene fuori
tutta la sera
per quattro passi
tra vicoli ingombranti
tra mendicanti
nella loro unica casa
mangiando frutta
con buccia di banana

un fare tutto immerso
nella terra della vitalità
pieno di intenso
incitare
l’odio razziale
altre vite altre modalità
finite male
plausibile stare a guardare
l’evoluzione della situazione criminale

animali poco domestici
lasciati fuori dalla porta
dal lunedì alla domenica quasi adottati

parapiglia da seconde file
avanspettacoli di galline
nel cortile che si beccano
in attesa che gli si tiri il collo
che si banchettino

giocare usare come giocattoli
le ossa dei polli
raccolta differenziata
porta a porta
che sarebbero state depositate
nelle discariche comunali

lasciate alle spalle tutte le sabbie
un senso artificiale
di essere finalmente arrivato
al mare plastificato
una specie di cornice
che inquadra simil-spiaggia
pettinata
rastrellata a strisce
dopo l’intenso lavoro di pulizia
della nota azienda
di bambole di ceramica

condensazione di fumo
portata da nessuno
le piante che crescono
nel giardino
che si voglia che non si voglia
non serve che nessuno si alzi presto

prendere come sempre
come sempre prendere la porta
e se ne esce
a niente a tutto quello che potrà capitare
senza pensare a niente

nonna non salire
per dare acqua alla pianta
per te la sedia è troppo alta
potresti cadere e farti male

si esce
ma prima si esplora
l’ascensore e le scale
evitare
i vicini rumorosi
produttori di scortesie
disarmonie indicatori
di profonde malattie sociali

link Youtube – Tunng Good arrows: Take
© lyric by Marino Pancheri, 2015. Tutti i diritti riservati.

Questa voce è stata pubblicata in Come capitani coraggiosi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...