Sedici parole di Nava Ebrahimi – Keller Editore

Mille Splendidi Libri e non solo

Sedici parole

Nava Ebrahimi

Keller Editore

Traduzione di Angela Lorenzini

Recensione di Loredana Cilento

All’inizio fu una sola. Una parola che, agile e svelta, mi assalì, come poi tutte le altre sedici, dopo un’imboscata. Non riuscivo a difendermi, le parole tornavano sempre di nuovo a impormi il loro messaggio: qui c’è ancora un’altra lingua, la tua lingua madre, non credere che quella che parli sia davvero la tua.

Nava Ebrahimi al suo esordio letterario racchiude in Sedici parole, Keller Editore 2020, la tradizione, il ricordo, la famiglia e l’identità di due mondi apparentemente agli antipodi: Oriente e img_2735Occidente.

Mona si reca in Iran con la madre per il funerale di maman bozorg, sua nonna, una donna dal linguaggio colorito, talvolta slabbrato, truccata generosamente.

Il ricordo di questa donna dagli atteggiamenti quasi sfacciati la riportano a rivalutare se stessa, la sua vita amorosa senza troppi slanci, che nemmeno lei capisce. Si…

View original post 180 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...