Chiamate telefoniche

SettepaZZi

chiamate

Il ricordo che lascia un libro è più importante del libro stesso.

Gustavo Adolfo Bécquer.

Chiamate telefoniche è un libro di Bolaño che nella mia testa ha lasciato un ricordo indelebile; dal momento in cui un corriere dalla pelle marrone me lo consegnò, alle serate che trascorrevo a leggere quelle pagine seduto su di una scrivania. Vivevo nella periferia piatta e grigia di Amsterdam, in un bazar gestito da un surinamese con due biglie al posto degli occhi comprai un pacco di candele. Il tizio mi disse qualcosa in Papamiento. Non capii, mi permise di uscire dal negozio senza pagare le candele, non ricordo perché. Questo è solo un aneddoto insignificante della mia vita con questo libro sotto al braccio, e ne potrei riportare tremila simili, cosette futili, quisquilie, che hanno assunto un valore grazie alla copertina rossa di Chiamate telefoniche. Le candele mi servivano per leggere, certo. Il senso…

View original post 237 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...