Romolo Bugaro: Nel mio studio ho visto sfilare il crac del Nordest

Colpo di Scena

Potere, denaro e tradimenti. Una trama fatta di intrecci e di alleanze in cui i “buoni” restano in silenzio sullo sfondo mentre i “cattivi” raccontano in prima linea la loro verità, impregnata di ambizioni, incompetenze e interessi. Potrebbe accadere in qualunque luogo e in qualunque epoca, ma il punto di partenza è l’oggi: il fallimento del sistema bancario veneto. Dal crack della Banca popolare di Vicenza e di Veneto Banca prende ispirazione la nuova produzione del Teatro Stabile del Veneto, Una banca popolare, spettacolo scritto da Romolo Bugaro e diretto da Alessandro Rossetto, con Fabio Sartor, Diego Ribon, Mirko Artuso, Sandra Toffolatti, Valerio Mazzucato, Davide Sportelli. La pièce andrà in scena al Teatro Goldoni di Venezia dal 12 al 15 dicembre e poi al Teatro Verdi di Padova dall’8 al 12 dicembre. Sarà una delle nuovissime produzioni che lo Stabile si prepara a presentare nella prossima stagione, da La…

View original post 749 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...