Antigone deve morire

Colpo di Scena

«Tu, Antigone, sei un nemico più pericoloso di tuo zio Creonte, per questo ti uccideremo» recita il Coro nell’Antigone di SlavojŽižek, primo testo teatrale del filosofo sloveno SlavojŽižek, che ha riscritto la tragedia di Sofolce per parlarci di noi, della nostra Europa disintegrata e naturalmente dell‘eroina che conosciamo tutti: la donna in lotta contro il potere.

Antigone la ribelle, Antigone la santa, Antigone vittima innocente, Antigone icona femminista, Antigone paladina dei più deboli, Antigone il mito sopravvissuto nei secoli e pronta ogni volta a rivivere nei panni di un nuovo eroe acclamato dalla nostra società. Ma non per Žižek, che immagina la figlia di Edipo colpevole di aver provocato il caos a Tebe in nome di una giustizia elitaria… è la fine di un mito?

In fondo, ogni epoca torna ai classici greci per raccontare il presente. E il teatro, da Bertolt…

View original post 1.602 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...