Pablo Neruda, La solitudine (videolettura di Luigi Maria Corsanico)

marcellocomitini

A commento di questa video lettura ho scritto:
Neruda non soffre della solitudine in cui tutti ci crediamo immersi, volenti o nolenti. La sua è la solitudine del non conformista, del rifiutato, del senza tetto, di colui che bussa non per chiedere ma perché aprano il cuore al suo messaggio.

Una solitudine talmente aspra, talmente dura da mettere in dubbio le sue facoltà mentali, la sua stessa capacità di sapersi ascoltare.
È sempre così quando ci si accorge che gli altri non comprendono quel che vien detto loro, anzi lo storpiano interpretandolo a modo proprio. E allora si ha voglia di dire anche a sé stesso: “forse non ci siamo visti mai”.

Questa poesia da me già pubblicata come solo testo, accompagna e sottolinea  il senso di solitudine che sorge in chi scrive, quando le reazioni (qualche volta polemiche)  gli fanno disperare  della capacità dei lettori di condividere un discorso…

View original post 66 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pablo Neruda, La solitudine (videolettura di Luigi Maria Corsanico)

  1. marcello comitini ha detto:

    Grazie infinite, Marino ♥ ♥ ♥

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...