Adriano Sofri e l’imprevedibile vita postuma della “Metamorfosi” di Kafka

Giacomo Verri Libri

Una variazione di Kafka Sofri Sellerio Mariolina Bertini Giacomo Verri Blog.jpg

di Mariolina Bertini

Nei miei ultimi anni di insegnamento all’università di Parma mi sono scoperta intollerante al lattosio, al pomodoro crudo e a una parte consistente della critica letteraria accademica. La plumbea erudizione di certe tesi di dottorato aveva sul mio esofago effetti devastanti, come il burro fritto e la caprese. Quando si affacciava sulla mia scrivania un grosso volume dedicato alla Pragmatica dell’antroponimo nelle opere giovanili di Flaubert, correvo vilmente a rifugiarmi nello humour impassibile di Guido Vitiello, il bibliopatologo di “Internazionale”, o nelle pagine di un giallo Mondadori vintage, di quelli in cui compare, tra un paragrafo e l’altro, il disegno di un piccolo boia incappucciato, di una pistola o di una bottiglietta di veleno. Provavo un vago rimorso per aver costretto generazioni di ragazzi a trascorrere sulle pagine di Todorov e di Genette tante ore che avrebbero potuto impiegare più piacevolmente a leggere Il Conte di…

View original post 1.321 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...