Album di famiglia / “Profili di rivoluzionari” – A. V. Lunacarskij

Il Prisma di Newton

Parte di un’opera più vasta che Lunacarskij iniziò a comporre a partire dal 1919 (“La Grande Rivoluzione”) e poi interrotta, i “Profili di rivoluzionari”, uscito all’inizio di quest’anno per Castelvecchi editore (collana “Ritratti”), è un estratto di memorie e ricordi su alcune delle personalità più in vista del mondo bolscevico. Né biografie complete né testimonianze e neanche ritratti ma solo brevi impressioni messe nero su bianco; parzialissime perché basate solo su materiale antecedente al 1917 e perché scritte ancora a caldo (a guerra civile ancora in corso, tanto per intenderci), ma in realtà “istantanee” importantissime e precisissime nello smontare l’immagine-luogocomune che vede il rivoluzionario di professione come un monolite privo di angolature, dubbi, indecisioni, contraddizioni e nel creare un “profilo umano” al di là del destino di patina agiografica. Siamo cioè, come sottolinea giustamente la quarta di copertina, dalle parti della grande letteratura, grazie anche allo stile limpido e vivido…

View original post 1.082 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...