In perfetto equilibrio

marcellocomitini

Lorenzo Quinn, The Four Loves Lorenzo Quinn, The four loves

Tengo il passo che tiene la vita
lungo le strade sbilenche. Alle sue spalle
seguo il profumo che lascia
a piedi nudi calco le sue orme.

A volte mi ritrovo nel dedalo degli anni
a calpestare
il fango d’un amore perduto,
a volte mi perdo
in una stanza vuota e incolore
dove mi parla un aldilà incerto.

E la vita continua il suo cammino cieco.

La seguo come un uomo stupito
di quello che m’insegna e di quello che capisco.
Sul mio volto scendono
le lacrime che non voglio.
Con i sorrisi accendo la maschera del viso.

Il mio cuore ignaro pesa sullo stesso piatto
quello che ho dato e ciò che ho ricevuto.
Vorrebbe con la vita un perfetto equilibrio
tra i conti del passato e quelli che verranno.

Ma sul display della bilancia crescono
al crescere degli anni i numeri rossi.

View original post

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...