una stanchezza colorata di stupore

Nosce Sauton

“Come Sartre nella Nausea, Camus mette in luce il fatto che non cogliamo il problema essenziale della vita perché non ci soffermiamo a riflettere. Ci alziamo, andiamo al lavoro, mangiamo, lavoriamo, torniamo a casa, dormiamo.

Ma di quando in quando si verifica una rottura in cui si va fuori sincrono e allora la domanda sul senso delle cose si fa strada.

In questi momenti sperimentiamo una «stanchezza colorata di stupore» e facciamo i conti con la domanda più importante di tutte: perché continuiamo a vivere?”

Sarah Bakewell, “Al caffè degli esistenzialisti”.

immagine: “A Breaking Point” di Diane Pike.

View original post

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...