Il Capitano Alatriste, di Arturo Pérez-Reverte

I Miserabili di Jean Valjean

Il Capitano Alatriste, di Arturo Pérez-Reverte

Il Capitano Alatriste è un soldato spagnolo del Seicento che mette la sua spada (e la daga o ‘biscaglina’) al servizio “di chi non aveva l’abilità o il fegato necessari per risolvere da sé i propri contenziosi….oggi un marito cornuto, domani una causa o un’eredità incerta, debiti di gioco saldati a metà con tutta una serie di annessi e connessi”. Burbero, duro, tutto d’un pezzo, simpatico, dotato di una sua morale personale dettata dal buon senso, ricco di nobiltà d’animo. Si attira guai a non finire dal momento che risparmia il Principe di Galles, futuro Carlo I, a Madrid in incognito per tentare di sposare l’Infanta; l’assassinio gli era stato commissionato dal tetro frate Emilio Bocanegra eminenza grigia dell’Inquisizione. Voce narrante è il giovane Íñigo Balboa y Aguirre, un tredicenne rimasto orfano e affidato alle cure del Capitano. Il duro e solitario Alatriste è…

View original post 160 altre parole

Annunci

Informazioni su glencoe

male 66 years old
Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...