TRILUSSA – DUE POESIE

Letture/Lecturas

TRILUSSA
L’OMO FINTO da: Trilussa, La Gente, Milano, A. Mondadori, 1927
ER COMPAGNO SCOMPAGNO da: Trilussa Favole Romanesche , Roma – Enrico Voghera editore 1904

Intrepretate da Luigi Maria Corsanico

Respighi – Gli Uccelli
“La Gallina”
Buchmann-Mehta School of Music Orchestra
Conductor: Yi-An Xu

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

L’OMO FINTO

Dice che un giorno un Passero innocente
giranno intorno a un vecchio Spauracchio
lo prese per un Omo veramente;
e disse: – Finarmente
potrò conosce a fonno
er padrone der monno! –
Je beccò la capoccia, ma s’accorse
ch’era piena de stracci e de giornali.
Questi – pensò – saranno l’ideali,
le convinzioni, forse:
o li ricordi de le cose vecchie
che se ficca nell’occhi e ne l’orecchie.
Vedemo un po’ che diavolo cià in core…
Uh! quanta paja! Apposta pija foco
per così poco, quanno fa l’amore!
E indove sta la fede?
e indove sta l’onore?
e questo è un omo? Nun…

View original post 166 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Una risposta a TRILUSSA – DUE POESIE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...