Hidatsa – I bisonti soccorritori

l'arte dei pazzi

Una volta, uno straniero, piccolo, grasso e brutto aveva sfidato al gioco i Mandan, e questi perdevano sempre. La Bisontessa, che in quel tempo viveva nel villaggio, spiegò che il giocatore era il Sole e che, una volta raccolte tutte le poste, certi nemici da lui protetti avrebbero attaccato il villaggio e ucciso tutti gli abitanti. Non c’era che un mezzo Bustamante-bisontessaper rovesciare la sorte, e cioè che gli uomini giovani invitassero gli dèi e consegnassero loro le mogli. Altrimenti, i guerrieri di dodici villaggi coalizzati, che già si erano messi in cammino, avrebbero sterminato l’intera popolazione.

La Bisontessa non si contentò di organizzare la cerimonia, ma ottenne anche la complicità di Luna affinché quest’ultimo portasse alla festa Sole, allettandolo con la promessa di una giovane e graziosa indiana che gli si sarebbe offerta.
Ma Sole non si lasciava convincere. Invano, per due volte di seguito, Luna gli magnificò le…

View original post 2.081 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...