I colpi mortali di Thomas Bernhard

tb

Alla fine tutti gli artisti si offrono e si fanno comprare dallo stato e dalle sue infami finalità politiche, e si vendono, perlopiù fin dall’inizio, a questo Stato meschino, infame e privo di ogni scrupolo morale. Il loro essere artisti non consiste in altro che nel mettersi in combutta con lo Stato, la verità è questa. Il protagonista, il narratore stesso, pensa in questo modo, seduto su una poltrona bergère a casa della coppia Auersberger che non vede da vent’anni e di cui è ospite in occasione di una “cena artistica” offerta come pretesto e a seguito della rappresentazione dell’Anitra selvatica di Ibsen al Burgtheater di Vienna.

Tutto il romanzo, A colpi d’ascia di Thomas Bernhard non è altro che una lucida e spietata farneticazione, sproloquio o lunga riflessione di ciò che il protagonista vede e ascolta ma, soprattutto, di ciò che pensa di un mondo intellettuale inconsistente e…

View original post 483 altre parole

Annunci

Informazioni su glencoe

male 66 years old
Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...