Nuvoloso. Confessioni di un uomo morto. — Terra Matta

Poche parole ma molto silenzio. É l’inquietudine che ti avvolge al risveglio che ti catapulta, ogni giorno, nella tua subdola quotidianità. Provi ad addormentarti, sperando che il giorno appena trascorso si concluda in fretta, senza tener conto che l’insonnia, inesorabilmente, ostacolerà i tuoi piani. Come ogni mattina, ti svegli, però, col cuore in gola e […]

via Nuvoloso. Confessioni di un uomo morto. — Terra Matta

Citazione | Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...