Un viaggio nell’Astrattismo: cosa racconta l’opera “Alcuni cerchi” di Kandinsky?

La sottile linea d'ombra

Alcuni cerchi è sicuramente una delle opere più note di Vassily Kandinsky, la riproduzione che non manca mai né nelle monografie né nei libri di scuola, il quadro che, sebbene rappresenti un unicum nella sua produzione, definisce benissimo la sua visione dell’arte e in particolare dell’Astrattismo.

Ma, guardandolo bene, riusciamo a capire cosa lo rende così speciale ed importante? L’obiettivo di questo post è proprio quello di cercare una risposta per questa domanda tutt’altro che semplice.

Alcuni cerchi di Vassily Kandinsky, analisi dell’opera

Vassily Kandinsky Alcuni cerchi opera Vassily Kandinsky, Alcuni cerchi, 1926

Per prima cosa, dobbiamo tener conto del contesto storico: siamo nel 1926 e Vassily Kandinsky (di cui trovate una breve biografia al fondo del post) è un artista affermato e già sessantenne che in questo periodo continua la sua ricerca insegnando presso il Bauhaus di Dessau, la più grande scuola d’arte del tempo (di cui ho parlato qui: Bauhaus: geometria…

View original post 498 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...