Lontano da qui: che futuro ha la poesia

GRUPPO DI LETTURA

“Fra un paio d’anni sarai un’ombra come me. Il mondo ti cancella. Sarai un’ombra come me”.

lontanoLontano da qui Immagine del film “Lontano da qui” (credits: Officine Ubu)

La lugubre profezia è pronunciata con sguardo rassegnato da Maggie Gyllenhaal nel piccolo intrigante film Lontano da qui (titolo originale The Kindergarten Teacher), dal 13 dicembre al cinema con Officine Ubu, distributore che spesso offre orizzonti interessanti, diversi dal solito.

Il destinatario del vaticinio? Un bimbetto di cinque anni, occhi scuri ora schivi e timidi, ora quasi sapienti. Si chiama Jimmy e lo interpreta Parker Sevak, alla sua prima volta da attore: un musetto che conquista.

Jimmy ha un dono: compone poesie di originalità essenziale. Quando arrivano, le poesie, come un flutto, lui le bofonchia. Gyllenhaal è Lisa, la sua insegnante d’asilo, madre e moglie insoddisfatta, invisibile agli occhi dei figli adolescenti, assorbiti da chat, smartphone e ciance evanescenti tra coetanei. La…

View original post 298 altre parole

Annunci

Informazioni su glencoe

male 66 years old
Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...