proprio due parole sulle : “Assaggiatrici” di Rosella Postorino

Non dirò nessuna parola sulla trama ricca e variata.
il pregio maggiore è il mantenimento del livello che resta costante e che anzi riesce in modo incredibile e sotterraneo quasi ad aumentare.
Incredibile perché la tragicità rimanda ad eventi vicini ed impressi nell’immaginario dei viventi.
La variabilità delle vicenda ancora una volta ci dice che niente può essere ridotto ad un parere di superficie
e che le buone intenzioni e i buoni sentimenti restano confinati in sé stessi al di qua di tutte le porte.

Questa voce è stata pubblicata in laboratorio di scrittura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...