Gent e Van Eyck: il Polittico dell’Agnello Mistico e altre ragioni per visitare questa città delle Fiandre

La sottile linea d'ombra

A Gent mi sono persa all’interno di vie medievali che collegano dei veri tesori dell’architettura, ho respirato l’atmosfera di una città viva e vivace, mi sono infilata nella penombra di una cattedrale gotica spettacolare e ho trovato al suo interno il Polittico dell’Agnello Mistico dei fratelli Van Eyck, che da solo è bastato a lasciarmi senza parole.

Ecco, questa è l’estrema sintesi dell’esperienza organizzata per me e per altre sei fortunate da VISITFLANDERS, l’ente del Turismo delle Fiandre, nell’ambito dell’ambizioso progetto triennale Flemish Masters 2018-2020, di cui parlerò più diffusamente in seguito.

Ho scoperto una città in cui non ero mai stata e ho potuto ammirare dei capolavori della storia dell’arte, arrivando a capire meglio quella realtà unica al mondo che sono le Fiandre, caratterizzate da un presente vivace e soprattutto da un passato glorioso, che ha lasciato le sue tracce nelle architetture e nella pittura dei maestri fiamminghi…

View original post 1.590 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, laboratorio di arte. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...