Non si può rimanere neutrali su un treno in movimento – Storia di un popolo

StereoType Magazine

Howard Zinn e il documentario a lui dedicato, Non puoi rimanere neutrale su un treno in movimento

“Gli storici, come i giornalisti, si concentrano sulle persone più importanti, tralasciando le piccole azioni ordinarie che non fanno notizia. Perché ho scritto un libro di Storia? Perché non ce n’era uno uguale”, si tratta di Storia di un popolo dal 1492 a oggi, pubblicato nel 1980 da Howard Zinn e pietra miliare del settore. Zinn è stato uno di quegli storici che ha corretto l’ottica della narrazione, affiancando il protagonismo degli ultimi ai grandi eventi e personaggi.

Da schierato mai allineato, Zinn ha sofferto la propaganda dei media statunitensi – cosa che vale ovunque, ma in certi posti un po’ di più – forieri di un messaggio di giustizia e virtuosità della Nazione. “Gli spettatori crescono con questa idea”, ma dietro a grandi traguardi, come il miracolo economico o la crescita…

View original post 952 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...