Alfons Mucha oltre il Liberty: 20 giganteschi quadri per celebrare l’Epopea Slava (parte 1)

La sottile linea d'ombra

Pensando ad Alfons Mucha e alle sue opere più importanti, anche a voi vengono in mente placide ragazze ornate di fiori e motivi squisitamente decorativi?

Scommetto di sì, ed oggi sono pronta a raccontarvi qualcosa di diverso e a mostrarvi venti capolavori di questo grande artista che ho scoperto per puro caso qualche anno fa a Praga e che era da tempo che volevo condividere da queste parti.

Forse non tutti sanno che nella capitale ceca è possibile rimirare, nel Veletržní Palác, una serie di venti quadri di dimensioni a dir poco monumentali (circa 8×6 metri l’uno), realizzati da Alfons Mucha come capolavori che celebrassero le vicende del popolo slavo. 

Alfons Mucha - epopea slava Uno dei quadri dell’Epopea slava a Praga, per capire la loro dimensione.


L’EPOPEA SLAVA

Siamo tra il 1910 e il 1928 e Mucha si imbarca in questa grande missione come dono per la città di Praga e testimonianza del suo impegno…

View original post 721 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, laboratorio di arte. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...