Alla scoperta di Porto, leggendo Antonio Tabucchi

LUOGHI D'AUTORE

«Lo scenario di questa triste, misteriosa e, aggiungeremmo, traculenta storia, è la ridente e operosa città di Oporto. Proprio così la nostra portoghesissima Oporto, dolce città accarezzata da docili colline e solcata dal placido Douro», così scrive Antonio Tabucchi nel suo romanzo La testa perduta di Damasceno Monteiro (Feltrinelli), le cui vicende si svolgono a Porto.

View original post 942 altre parole

Galleria | Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, laboratorio di scrittura, polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...