I dieci migliori libri sul dimenticare

Linea20

L’ironia dei libri sul dimenticare sta nel fatto che, in realtà, siano spesso sul ricordare. L’assenza di memoria, o la fallibilità della stessa, è il seme da cui si genera una storia. L’eliminazione della memoria attraverso la forza, la volontà o il procedere del tempo spesso si trasforma in un racconto sulla sua riemersione.

I ricordi non sono resoconti accurati né specchi per il passato. Sono costruzioni filtrate, distorte, imprecise, attraverso cui vediamo soltanto una versione di una storia che appartiene a ciò che è stato. I testimoni oculari, come dimostrato in numerosi casi giudiziari, sono notoriamente inaffidabili.

È l’imperfezione della memoria che ci permette di vivere. I ricordi possono essere dimenticati, ricordati, modificati, rinnovati, adattati a chi siamo e a ciò di cui abbiamo bisogno. Immaginate una vita dove ogni dettaglio sia stato registrato accuratamente e mai perso: sarebbe impossibile funzionare e superare il passato.

Nel mio secondo romanzo,

View original post 1.026 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, laboratorio di scrittura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...