Giulia Martini – interno poesia

Il deserto è questo lungometraggio tra le tue iridi e il microasiatico sintetico foulard, dove lenteggia la memoria come natura morta in preda a faraoni iconoclasti. Là stilli ancora poche le tue resine, tra il lungosenna e questo anniversario passato a leggere I tre moschettieri. Più spesso ti riversano leggende metropolitane – Cloto, Lachesi ti…

via Giulia Martini — Interno Poesia

Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, laboratorio di poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...