Riding the Rails

“Riding the Rails offre una prospettiva visionaria sul presunto romanticismo della strada e l’eredità cautelativa della Grande Depressione: dalla ‘borghesia della classe media al povero scrabble-asino’, la Grande Depressione indiscriminante costrinse 4.000.000 di americani lontano dalle loro case e sulle piste In cerca di cibo e alloggio, di questi 250.000 disturbanti transienti erano bambini, i cineasti trasmettono le esperienze e i dolorosi ricordi di questi ormai anziani sopravvissuti ai binari, costretti a viaggiare di più per necessità economica che per spirito di avventura , i soggetti del film dissipano i miti romantici di un’esistenza da vagabondo e la loro corrispondente impiallacciatura di libertà: Riding the Rails racconta i segreti commerciali degli hobo per la sopravvivenza e racconti di umide miserie, solitudine, carcerazione, morte e espropriazione. trasportare i loro soggetti di nuovo sui binari, dove l’impennata del suono e del movimento rianima i ricordi di un’adulazione in frantumi nono e devastante rito di passaggio. ”
– Scritto da Rebecca Yeldham, programmatrice del Sundance Film Festival.


Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...