Alessandro Niero

Ascendo per passeggio quotidiano dentro uno spazio brullo che l’assenza di neve ha sconciato oltremodo lasciando la carne viva, la molesta nudità. Per poco, sul monte che imbruna, come stecco ambulante risalto provvisto di pallida luce vestiaria che mi sagoma appena nel grigio dell’enorme androne. Il buio intanto innesca un tu per tu con ogni…

via Alessandro Niero — Interno Poesia

Annunci

Informazioni su glencoe

male 64 years old
Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, laboratorio di poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...