leggi la lirica ascolta la musica – Resta /Early Day Miners : Centralia



la giornata che si è appena avviata
con la solita frenata
senza uno straccio di programma
ci deve essere un problema di diaframma
che di sera ci era sfuggito
che era rotolato sotto il tavolo
l’oggetto era sparito
la conclusione che arriva
su cosa si fonda il mare di parole
lanciate per ogni dove

poco odorose vicino al cespuglio
le spine acuminate delle rose
la rete lasciata andare
i buchi sui muri delle case
le aiuole d’estate si lasciano seccare

lo sguardo è fermo
sembra a posto sembra il mio
che tutto vada come vada
l’elenco della spesa dimenticato
lasciato sul tavolo di casa
in pochi movimenti silenziosi
tra parole di cortesia
un respiro affannato
e qualche volto preoccupato

si sorseggia acqua e vino
nella spiaggia del vicino
duramente conquistata
tra l’oceano di spade
lasciate dai consulenti
devi dire tutto fuori dai denti

questo deve essere certamente
il posto dove passavano
le greggi, i cani e i pastori buoni
quelli che si immaginano
essere presenti in ogni presepe
durante la pausa della festa alpestre

dopo lo sparo delle pistole
resta solo il fumo
non c’è nessun rumore
dietro al personaggio
si intuisce che più avanti esiste
di cani e persone un villaggio

e che tutte le storie li hanno
portati alle rive di questo fiume
adesso dalla poca acqua
con però il ricordo
della molta acqua
dove qualcuno è affogato
quanto un ponte è crollato

una carezza lunga
prima di un addio triste
quando la mano
si stacca e cosi tutto finisce

dopo averlo a lungo pensato
un fiore che sfiorisce
dopo averlo a lungo
guardato Il libretto delle istruzioni
ha solo le illustrazioni
i caratteri delle parole
sono segni misteriosi

link Youtube – Early Day Miners : Centralia
© lyric by Marino Pancheri, 2015. Tutti i diritti riservati.

Annunci

Informazioni su glencoe

male 64 years old
Questa voce è stata pubblicata in Come capitani coraggiosi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a leggi la lirica ascolta la musica – Resta /Early Day Miners : Centralia

  1. Lucio Mayoor Tosi ha detto:

    Al mattino, quando accendo il pc per leggere la posta, fermo la svogliatezza, leggo e poi ascolto. Il momento è delicato, non potrei sopportare versi deludenti, inutilmente difficili, ma mi arriva sempre qualcosa di semplice e profondo, di umano e di vero. Grazie, sta diventando una piacevole abitudine.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...