La sopravvivenza degli antichi dei: American Gods e le metamorfosi delle religioni | L’indiscreto

HyperHouse

Gli Dei non muoiono: si nascondono, si combattono e si trasformano. Alcune riflessioni a partire dalla serie American Gods, originaria della penna di Neil Gaiman, che traccia un percorso di sopravvivenza del mito degli Dei: tutto ciò mi ricorda Lovecraft e il suo pantheon di divinità ancestrali, terrificanti e potentissime. Su L’Indiscreto.

Che gli dei non siamo mai morti, ma abbiano subito trasformazioni, camuffamenti, alterazioni e risemantizzazioni, è un’idea condivisa da un nutrito gruppo di scrittori e ricercatori. È questo il caso delle ricerche iconografiche condotte presso il Warburg Institute di Londra. Gli allievi ed i collaboratori dello storico dell’arte amburghese Aby Warburg hanno continuato il suo progetto di ricerca: lo studio della sopravvivenza delle immagini degli dei Greci attraverso le loro peregrinazioni nell’astrologia islamica, nella poesia medievale e nelle immagini allegoriche del tardo medioevo, che recuperano infine la loro forma originaria nella filosofia e nella pittura…

View original post 174 altre parole

Annunci

Informazioni su glencoe

male 64 years old
Questa voce è stata pubblicata in antropologia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...