Mario De Santis

Paesaggio di fuga L’uomo che dalla riva guarda il fiume è vecchio non ha più domande; l’acqua che scorre in tumulto e il sole fanno la cera sciolta della pianura che sta nei fiori abbandonati, eccoli, risata in un deserto nuovo che avanza, dalla riva che nasce assurdo proprio dall’acqua a gora, raccolta muta e…

via Mario De Santis — Interno Poesia

Annunci

Informazioni su glencoe

male 64 years old
Questa voce è stata pubblicata in economia della condivisione, laboratorio di poesia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...