Edward Hopper dipingere l’alienazione


Edward Hopper (Nyack, 22 luglio 1882 – New York, 15 maggio 1967) è stato un pittore statunitense famoso soprattutto per i suoi ritratti della solitudine nella vita americana contemporanea.
Annunci

Informazioni su glencoe

male 64 years old
Questa voce è stata pubblicata in antropologia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Edward Hopper dipingere l’alienazione

  1. Pandora ha detto:

    Mi piace Hopper ma non mi esalta, riconosco la sua bravura tecnica ma talvolta la sua staticità mi opprime. Molto bello il video, complimenti e la musica/testo di Madonna ben si coniuga con il senso di solitudine interiore che rimandano i quadri di Hopper.
    “C’è un’altra Solitudine
    Che molti muoiono senza aver conosciuto –
    Non è una mancanza di amici a causarla
    O la sorte di Lot
    Ma la natura, a volte, a volte il pensiero
    E chiunque ne è colpito
    È più ricco di quanto possano rivelare
    I numeri mortali -.”
    (E. Dickinson)
    un abbraccio
    Pan

    Mi piace

  2. glencoe ha detto:

    il pianeta che ci ospita e tutto il vivente ignora l’uomo e l’uomo intristito da tutto ciò ricambia rapinando e sfruttando oltre ogni ragionevole limite “l’appartamento” dove abita, ma l’uomo non è mai stato ragionevole.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...