Si arriverà a eliminare le carceri? Le nuove direttrici (2)

StereoType

Valeria Golino, protagonista di Come il vento, film liberamente ispirato alla vera storia di Armida Miserere, una delle prime donne direttrici di carcere in Italia, divisa tra umanità e durezza Valeria Golino, protagonista di Come il vento, film liberamente ispirato alla vera storia di Armida Miserere, una delle prime donne direttrici di carcere in Italia, divisa tra umanità e durezza

[continua da I soliti reclusi] Il carcere di Regina Coeli è gestito da uno staff di donne, ma non è l’unico. Anzi. Nel 2013 su 206 istituti penitenziari, solo in Italia, 86 erano diretti da donne, con il trend in crescita. La media non è male rispetto ad altri lavori. Perché? Secondo la giornalista Carlotta Zavattiero che aveva condotto la ricerca, per tre motivi: “sono più preparate (bisogna studiare per accedere al concorso), i detenuti le preferiscono per la maggiore predisposizione all’ascolto, infine, cosa più importante, hanno una visione di lungo periodo”.

In ambito carceri la visione più lunga, sulla struttura e non sull’emergenza, in Europa ce l’ha per esempio la Svezia:…

View original post 1.572 altre parole

Annunci

Informazioni su glencoe

male 64 years old
Questa voce è stata pubblicata in polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...