Di cosa parliamo quando parliamo senza aver finito di pensare

5 MINUTI PER L'AMBIENTE

Spesso il nostro pensiero si ferma alla superficie delle cose, senza fare lo sforzo di andare un po’ più sotto per cogliere la complessità. Ci si ferma alle risposte immediate, senza lasciare che esse generino altre domande di vitale importanza.

Detestava le persone che parlano
senza aver finito di pensare,
dunque detestava quasi tutta l’umanità”.
(Thomas Bernhard)

Spesso il nostro pensiero non riesce a cogliere la realtà nel suo complesso, nella sua magmatica poliedricità. Magari per pigrizia o sfiniti dall’abitudine, ci fermiamo alle risposte confezionate. Non indaghiamo in profondità, perché la ricerca comporta un impegno e una capacità di analisi che non siamo in grado di sostenere.common_sense

D’altronde c’è così tanto da fare per sopravvivere, che non si ha mai il tempo per riflettere. Resta più comodo prendere in prestito i pensieri, o comprare i sogni degli altri a buon mercato. Sogni che sono spesso incubi. Ma a…

View original post 822 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in antropologia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...