leggi la lirica ascolta la musica – Porto /Barzin : Soft Summer Girls

.

tutto in una volta
parlare ascoltare
staccare senza fermarsi
sentire addosso tutto il peso
tutto il peso delle navi
che stanno nel porto

senza premura inizia
la raccolta dei soldi per la pittura
ruggine di scafo
tutti sbarcati i marinai
a fare festa
da qualche parte se ne sono andati
a respirare aria fresca

ci si muove
veramente senza essere trasportati sulle onde della corrente
nel mare infido
che può tradire
un destino
dove tutto finisce e
si deve morire

momento dopo momento
che può decidere
se l’ultima ora
è arrivata troppo presto

camminare
tra muri stretti
le pareti troppo alte
non si vede
più il pezzo di cielo
senza che ci sia presenza di sereno
essere in un posto
quasi buio
come la stiva fonda
di una nave che lentamente affonda

uguale sempre uguale
come quello che
per mesi si è abitato
che si vedeva dal ponte della nave
dove si sono poggiati i piedi
orme sulla splendida
superficie di tutti gli inverni

incrociare sempre
gli stessi sguardi
sempre le stesse cose
non è molto diverso dallo stare
dentro lo stesso ufficio tutti stretti
dove alla sera di certo si evade

ognuno sospeso nella sua stanza
con attorno tutta la parete bianca
dove sono appese
tutte le cose tutte le immagini delle persone
il posto è da vedere
le lettere le fotografie
venute prima o dopo
il porto da lasciare

ogni posto ha i suoi segreti
gli itinerari
che adesso si percorrono
andando a curiosare
se qualche cosa è cambiato
ci si lascia scivolare
un tipico cocktail
ci si scioglie
come un cubetto di ghiaccio

dove si va dove si viene
ci si trova dentro un carro armato
corazza spessa tronca canna
consumato mezzo di trasporto
dove si va dove si viene
di ferro di acciaio
sempre pronto

non so se voglio uscire
non ti sento sono dentro
però potrei essere colpito
da un proiettile di rimbalzo
oppure centrato esattamente
potrei restare ferito morto o paralizzato

stile vecchio rivestito
breve approccio consumato
quando meno se lo aspetta
di colpo essere proiettato
in un altro mondo inaspettato
altra porta aperta che si apre
passaparola si richiude
parola d’ordine segreta
chi entra entra

tutta la profondità dentro
chissà se tutto questo poi
toccherà le vecchie ferite
quelle che se si guarda bene
mettono il stanco cuore
in diretta comunicazione
con il mondo

sentinella sempre dorme
non fa la guardia
invece di restare sempre desta
non gli importa se viene buttato tutto
giù dalla finestra
escono urla e
proprio adesso inizia il rumore
anche se adesso piove

link Youtube – Barzin : Soft Summer Girls
© lyric by Marino Pancheri, 2015. Tutti i diritti riservati.

Questa voce è stata pubblicata in Come capitani coraggiosi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...