leggi la lirica ascolta la musica – Isole /Eluvium : Amreik



isole nel nulla precipitate
vecchi marinai che
ai moli
non staccano gli occhi
da un mare indecifrabile
vengono
le barche cariche
che passi il temporale

ore di poca aria
tra una pioggia e un’altra
sui prati di argento vivo
paletti conficcati senza respiro
si raccontano
tutte le versioni delle cose
si finge ma non abbastanza
mentre si fa quel pezzo di strada

con la testa girata indietro
per evitare
le ingiurie che colpiscono di fianco
le improvvise folate di vento
sempre pronte ad afferrare
tutti i pensieri
nelle terre emerse
delle proprie isole deserte

appena svegliati
ci si è ritrovati
lontani da tutte le rotte
dove non passa mai nessuno
da potere mandare
un segnale di fumo

forse ci rivedremo
vicino al cipresso
al funerale alla chiesa
con le porte aperte
tra una folla di persone
perse di vista per distrazione

senza un motivo apparente
senza dovere fare niente
vite passate ad aspettare
l’occasione per mostrare
quello che si è intessuto
con la stoffa di velluto

figli sorprendenti
che si scambiano libri scritti in lingue sconosciute
figli di creature intelligenti
per stare vicini
per non sentirsi soli
che si regalano oggetti

link Youtube – Eluvium : Amreik
© lyric by Marino Pancheri, 2015. Tutti i diritti riservati.

Questa voce è stata pubblicata in Come capitani coraggiosi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...