Ratcatcher – Lynne Ramsay, 1999 (Ita)

27 novembre 1999 da wsws.org

Ratcatcher è il lungometraggio d’esordio del regista scozzese Lynne Ramsay. Situato in un blocco caseggiato Glasgow nel 1970, in un contesto di spazzatura accumularsi durante lo sciopero di un dustbinmen, il film segue un giovane ragazzo, James, attraverso una serie di più o meno collegati episodi. Il film non è girato dal punto di vista di un bambino, ma è soffuso con la visione di un bambino del mondo.

Il film si apre con un’immagine ben arresto. Un bambino gira intorno, torcendo se stesso sempre più in un paio di tende. Con la sua qualità pellicola granulare e tenui colori grigi, l’immagine fissa una nota elegiaca che deve essere suonato tutto il film. Come i titoli finiscono i cambiamenti di umore altrettanto improvvisamente. La mano di sua madre uno schiaffo il ragazzo a un improvviso arresto e lei lo rimprovera per quello che ha fatto per le tende. Questa nota di deflazione è utilizzato ampiamente per tutto il film.

Vediamo un bambino, Brian Quinn, essendo vestita per uscire da sua madre. Non vuole andare a vedere suo padre. Invece, dopo aver visto James attraverso la finestra, corre via per unirsi a lui sul canale. James, con umorismo insensibile di un bambino più grande, spinge Brian nel canale. Brian getta grumi di fango su di lui. James lo spinge di nuovo in acqua e poi, in qualche modo, Brian è a faccia in giù nel canale, morto. James corre indietro fino al piano. La madre guarda attraverso la finestra e vede il corpo senza vita di Brian sulla riva. Abbraccia James vicino a lei.

Anche se tutto nel film dipende da questa scena e legata a questo momento, la narrazione non si svolge meccanicamente da questo punto. Invece il film ci introduce alla ristretta cerchia di James di conoscenti, e vediamo lui cercando di stabilire un contatto con loro. C’è Margaret-Ann, l’oggetto passivo di esplorazione sessuale ai ragazzi più grandi nelle case popolari. C’è Kenny, vicino di casa di James, che ama gli animali, ma non sembra di capire che essi sono esseri viventi. Vi è il resto della famiglia di James-suo “Ma e Da,” e le sue due sorelle. Le sue bevande Da e lotte e soggiorni fuori notti. Appartamento della famiglia è troppo piccolo per i cinque di loro, e James anela a vivere in una casa popolare a metà costruito che trova fuori dal centro della città, ai margini di un campo di grano.

Ramsay mantiene elementi visivi costanti. Il canale e le pile di sacchi spazzatura neri sembrano occupare ogni fotogramma. In una certa misura, rappresentano le pressioni su James come egli affronta quello che ha fatto nella sua limitata comprensione di esso. Ciò che è più interessante, però, è che Ramsay rappresenta la morte di Brian come un evento irreprensibile. James certamente provoca, ma non è né in grado di comprendere esattamente ciò che ha fatto, né di accettare un onere informato di colpa per le sue azioni. Invece il peso su James è incoerente, infantile.

Questa è forse la caratteristica più evidente e potente del film. In una società che detenuti e frasi bambini come gli adulti, non c’è da meravigliarsi che Ratcatcher è finito nel mirino di alcuni quartieri. Ciò che sperimentiamo, grazie in gran parte a una performance di assoluto rilievo da William Eadie come James, è un ritratto di un bambino in un mondo alla deriva, un bambino che è costretto dalle circostanze a essere più adulto di quello che è realmente.

E ‘grande conquista di Ramsay che proprio quando siamo stati cullati ad accettare James come un adulto, lei trova un modo di mostrare noi quanto lontano che è dalla verità. Quando James riesce a prendere un autobus fuori città per il residenziale semilavorato, lo vediamo giocare nella sabbia dei costruttori. Quando si entra in una casa lì, è per curiosità piuttosto che qualcosa di più sinistro. (Più avanti nel film, quando la proprietà è finito, James si ritrova bloccato fuori di casa in cui aveva giocato prima. Egli mostra alcun segno di voler rompere in esso è solo un altro posto che gli è stato negato). Una delle scene più belle del film, perché è la più veritiera, è di Giacomo all’interno della casa-mezzo fatta. Egli urina in un bacino gabinetto che non è stato ancora scandagliato in; che sta facendo la cosa giusta, anche se l’urina filtra fuori dal fondo della toilette.

Ramsay è meno successo nella sua interpretazione della società che sta dietro questi bambini, che li rende ciò che sono. Quando Kenny cade nel canale di tentare di netto una pertica, la madre corre a Da. Svegliato da un sonno ubriaco Da lo salva appena in tempo. Più tardi, dopo aver ricevuto un premio per il suo coraggio (che ovviamente diventa una provocazione contro James, “La tua Da un eroe!”), Si ubriaca. Nella scena più artificiosa del film, egli si impegna a tenere il gatto di una piccola ragazza per il suo, mentre lei compra un gelato. Egli sta tra i sacchi della spazzatura ubriaco petting il gatto. Una banda di hardmen lui taunt, rasoi sono disegnati, ed è tagliato in tutta la faccia. (Sembra quasi meschino di parlarne, ma in un film che è così dipendente dalle sue immagini pittoriche, il taglio veloce tra Da essere tagliato e la salsa di lamponi essere gocciolava sul gelato della ragazza è l’unica immagine falso nel film) . Da, che non è un angelo, si mette nei guai quando fa qualcosa tipo.

Ci sono analogie qui con la rappresentazione di Ramsay dei bambini. Ramsay è chiaramente lottando per la rappresentazione poetica delle condizioni sociali che hanno creato questo ambiente: il pericolo è che lei finisce per considerare le persone soltanto come le vittime di tali condizioni, e anche che lei è la metà in amore con le immagini di ciò che lei odia .

Tuttavia, nella sua rappresentazione di bambini le cui vite vengono arse dal mondo in cui vivono, Ramsay ha creato alcune magnifiche immagini. La sua rappresentazione del modo in cui questo stesso mondo riduce adulti al livello dei bambini sembra meno successo perché è meno sotto controllo. In una recente intervista ha detto: “Io non voglio essere ossessionato dalla politica o social-realismo, che è davvero limitante. E ‘un occhio pigro che vede un film del genere. “Lei è andato in qualche modo verso esplorare le preoccupazioni del realismo sociale in un modo molto più fantasioso.

Questo è sorprendentemente confermato Ratcatcher nel seguente modo: le immagini di sacchi spazzatura neri sono un’espressione molto più potente delle condizioni sociali rispetto al trattamento quasi meccanicamente realistica della fine dello sciopero, quando l’esercito viene inviato nelle case popolari per cancellare il rifiutare di distanza. C’è una breve parentesi di realismo sociale, come i notiziari televisivi grandine la fine dello sciopero e un uomo grida “crumiri” l’esercito. Molto più potente di un’immagine, però, è quello delle bande di bambini che battono le borse per i ratti, che mostra l’un l’altro i corpi degli animali morti.

Ma questo pone questioni di sua iniziativa. Ramsay richiama l’attenzione prevalenti condizioni sociali che sono in qualche modo la determinante del comportamento delle persone. Che cosa vuole fare con questa idea? La sua creazione di immagini è sorprendente e potente, anche se a volte si esce dalla sua presa. (La scena in cui il mouse del Kenny, rompendo attraverso l’atmosfera, galleggia sulla luna, e poi appare in televisione con centinaia di altri topi bianchi sulla superficie della luna, è il più vicino si tratta di scivolare via da lei completamente. Si salva quella scena con arguzia, ma è-touch e-go). Al momento il pericolo è che lei potrebbe essere più interessato alla immagine che in quello alla base di esso.

C’è anche il problema di come si considera quelle condizioni sociali. Nell’intervista citata prima di dire, “Volevamo fare qualcosa che era abbastanza senza tempo. Un sacco di film anni 70-set sono circa nostalgia e diventa molto kitsch, come una moda. Così abbiamo cercato di non farlo. “Lei ha certamente riuscito a non fare un pezzo di nostalgia-chic, ma che non lo fa poi spiegare quello che vede in quel periodo a interessarla. Che cosa è circa le condizioni specifiche che hanno attirato la sua attenzione? Sembra che quando lei è specifica circa il periodo (la partita di calcio “Old Firm” tra Glasgow Rangers e il Celtic, programmi per bambini in televisione, la fine dello sciopero degli uomini pattumiera) lei è meno successo all’interno. Occasionalmente lei viene disegnata in un’immagine che sembra inutile, o debole alla luce di ciò che è avvenuto prima. (Quando James ha giocato in casa a metà costruito la prima volta che viene attratto dal campo di grano al di fuori. Anche se ben girato ha neanche lontanamente la forza e la risonanza del suo comportamento nella casa.)

Ratcatcher segna un debutto affascinante. Ramsay è un regista con una multa occhio per la qualità delle immagini, e un interesse per immagini che è piacevolmente in contrasto con la maggior parte degli altri giovani registi britannici. Lei non è piacevolmente in balia Tarantino. Se il film sembra troppo lunga e sconnesso, questo è in parte dovuto alla sua natura episodica e in parte a causa di alcuni dei problemi che ho di cui. Se il film nel suo complesso non è maggiore della somma delle sue parti, vale la pena vedere per la forza di alcune delle sue parti.

Questa voce è stata pubblicata in video. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...