leggi la lirica ascolta la musica – Senza titolo /Small Town Boredom : World’s Most Unwanted



altri umani abitano
il buco di fronte
ognuno di loro
conosce solo
l’amico rifugio
intorno è pericoloso
che si ritrova nudo
consegnato al mondo

supponendo di essere di più
nel tempo si è costruito un giaciglio
ma solo per la notte
per le intemperie del giorno
si preferisce il cielo aperto
si temono le forme diverse del tempo

si sa delle altre valli
dove ad ogni cambio di stagione
sopra le montagne
si porta la cacciagione
si alzano in alto i trofei vinti
da vedere se ce ne sono altri

con queste manifestazioni
si mette in moto il corpo
con le mani
si fanno anche segni strani
ma non succede niente
non c’è tra l’uno e l’altro
qualcosa che
porti veramente conforto

per ogni incontro
c’è l’uso dello scostarsi
quanto basta
dallo stretto sentiero
per non precipitare

un’andata e ritorno
con quello che si porta
per il tanto muoversi
si sanguina
tra le dita del piede è rimasto
un poco di erba verde

spesso si torna
indietro con niente
quello che si portava è andato perso
avvolto in una rete di fili invisibili
tenuti assieme da un nodo
che camminando si è sciolto

link Youtube – Small Town Boredom : World’s Most Unwanted
© lyric by Marino Pancheri, 2015. Tutti i diritti riservati.

Questa voce è stata pubblicata in lirica, musica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...