Pippo Delbono e le menzogne italiane

Che si può aggiungere di denso e sensato ai fiumi di cose che sono state dette su Pippo Delbono?
Andiamo quindi ai fatti: 6 agosto 2009, tavolino fuori dal baretto di un rifugio sull’altopiano dell’Ogliastra in occasione del Festival dei Tacchi. Cinque di pomeriggio. Cicale. Telecamera.
In un intervista di circa venti minuti Delbono pare prendere la rincorsa per raccontarci l’altra metà delle cose della sua vita che non dice in “Racconti di giugno” (spettacolo parzialmente autobiografico in scena durante il festival sardo).
Sì, magari l’affermazione suonerà un po’ eccessiva, ma per chi sa con quale parsimonia l’artista si propone alle telecamere dei giornalisti, venti minuti sono praticamente una vita…


Questa voce è stata pubblicata in azione scenica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...