il suicidio democratico ovvero il sistema si attrezza per reggere alla forza d’urto del suo fallimento

caro elettore che voti e tifi Renzi, e ne condividi l’attuazione del programma della P2, con l’imbecille motivazione che ti fa vincere e che ha sconfitto Berlusconi: e se domani anzi quando domani le elezioni le vincerà un Salvini, una Le Pen, un nuovo Berlusconi, un nuovo Mussolini? Cosa farai in un Paese dove un unico partito o, peggio, un solo uomo accentrerà nelle sue mani tutto il potere? Cosa farai con una Costituzione che non prevede più la divisione dei poteri, in cui il segretario del partito di maggioranza relativa, magari con solo il 20 o 30 per cento degli aventi diritto al voto, con la forza determinante dei soldi di cui potrà disporre, procacciandosi voti grazie a pratiche clientelari ed al sostegno di cosche criminali, otterrà la maggioranza assoluta in un Parlamento monocamerale composto solo da suoi fedelissimi, in grado di designare tutti gli organi di garanzia (Presidente della Repubblica, Corte Costituzionale, CSM), con una magistratura messa in condizioni di non nuocere, con un’informazione asservita ai suoi voleri e ai suoi interessi, con i sindacati annientati?

Questa voce è stata pubblicata in polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...