trattare la crisi come una epidemia di guerra (un interesse preciso di riflessione)

sarebbe interessante osservare le premesse l’inizio e il decorso delle crisi più recenti del sistema occidentale, la crisi del 29, la crisi nel periodo della repubblica di Weimar;
tanto per avere una idea delle possibili analogie e delle differenze con la crisi sistemica attuale.
Magari vedere la cosa dal punto di vista non prettamente economico, ma concentrarsi sugli effetti psicologici sulla popolazione, sulle persone con lo scopo di fare eventualmente tesoro delle vicine esperienze passate, insomma di non fare gli stessi sbagli, non farsi abbindolare dalla moderna gestione comunicativa della crisi stessa, cioè di come la crisi ci viene narrata da chi la crisi ha contribuito a renderla possibile;
non si va dal ladro a chiedere una consulenza su come proteggere la casa dai ladri.

per una riflessione sullo stato dellecose-1
per una riflessione sullo stato delle cose - 2
per una riflessione sullo stato delle cose - 3

Questa voce è stata pubblicata in polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...