Austin Cesear – La Paloma (Directed by Paul Clipson)

Short film directed by Paul Clipson for the first track taken from Austin Cesear’s new release for Public Information, West Side (PUBINF015). Released 29th September 2014.

Notes from the director: The film was shot on 16mm film in San Francisco. All of the images, layers and effects are in-camera, meaning that they were filmed “in the field.” There was no post production or digital work done at all. There are probably only three or four actual cuts or edits- so the rest of the images, are a collection of fragments of moments as they were shot and manually layered by the Bolex camera I filmed with. One of my main inspirations is music and all the processes of making and performing music. I look on filming as a kind of recorded visual performance, much like a musical performance, or even like a recording of a drawing or painting, where all of the gestures, breaths, accidents, discoveries and movements relating to filming in an environment (in this case downtown San Francisco at dusk and in the evening) become a visual and rhythmic aspect of the film. Since everything is filmed and layered and editing together for the most part while I’m filming, all of the rhythmic synchronicity that exists between the images and Austin’s music are completely due to chance, and this sort of unexpected interaction is what inspires me to make films.

con Google Traduttore
Cortometraggio diretto da Paul Clipson per il primo brano tratto dal nuovo rilascio di Austin Cesear per la Pubblica Informazione, West Side (PUBINF015). Pubblicato 29 settembre 2014.

Note dal regista: il film è stato girato su pellicola 16mm a San Francisco. Tutte le immagini, i livelli e gli effetti sono in-camera, il che significa che sono stati girati “sul campo”. Non c’era nessuna post produzione e del lavoro digitale fatto a tutti. Probabilmente ci sono solo tre o quattro tagli effettivi o edits- modo che il resto delle immagini, sono una raccolta di frammenti di momenti in cui sono stati girati e strato manualmente dalla fotocamera Bolex ho girato con. Una delle mie principali ispirazioni è la musica e tutti i processi di creazione e l’esecuzione di musica. Guardo su riprese come una sorta di performance visiva registrata, molto simile a una performance musicale, o addirittura come una registrazione di un disegno o un dipinto, in cui tutti i gesti, respiri, incidenti, scoperte e movimenti relativi alle riprese in un ambiente (in questo caso il centro di San Francisco al tramonto e alla sera) diventano un aspetto visivo e ritmico del film. Dal momento che tutto viene filmato e stratificato e la modifica insieme per la maggior parte mentre sto girando, tutta la sincronia ritmica che esiste tra le immagini e la musica di Austin sono completamente dovuti al caso, e questo tipo di interazione imprevisto è quello che mi ispira a fare film.

Questa voce è stata pubblicata in video. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...