Death in the land of encantos di Lav Diaz (2007) sub ita – 540′





Death in the land of encantos è un film del 2007 diretto da Lav Diaz.
È stato presentato alla 64ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, vincendo nella sezione Orizzonti dove era stato presentato.
Il 30 novembre 2006 il tifone Reming causò a Padang, non lontano dall’isola del vulcano Mayon nelle Filippine, centinaia di vittime. Il grande poeta Benjamin Augusan fa ritorno sul luogo del cataclisma dopo un’assenza di circa vent’anni, per seppellire la madre, la figlia e la compagna, tutte morte nella tempesta. Non si tratta tuttavia del primo grande dolore nella vita del poeta. Da sempre Augusan ha avuto un controverso rapporto con il suo paese, per questo per anni ha vissuto in Russia ottenendo una borsa di studio, pubblicando alcuni libri e girando video, si era innamorato di una ragazza croata, perse anche un figlio. Ormai sull’orlo della follia nel luogo della fine, viene perseguitato da un poliziotto aguzzino che ha visto con sospetto il suo ritorno. Sarà quest’ultimo ad affrettare la sua fine.

Come tutti i film del regista filippino, rispetta le caratteristiche che lo hanno messo in luce alla critica internazionale: lunghissimi piani-sequenza, durata oltre i canoni tradizionali (in questo caso nove ore, che è anche la vera durata del tifone narrato nel film), stile registico quasi amatoriale (il film è infatti girato in MiniDV), e dialoghi ridotti spesso al minimo tranne che per la seconda parte.
Considerato da molti un capolavoro e un magistrale lavoro sperimentale nella dinamica del piano sequenza, è anche un crudo resoconto dell’inefficienza del governo filippino nei casi di calamità naturale e della corruzione imperversante del paese, simboleggiata dalla figura del poliziotto-killer che fa morire il protagonista (temi già affrontati dal regista nel precedente film Evoluzione di una famiglia filippina).
In Italia non è uscito in DVD ma è stato trasmesso solo su Fuori Orario nella notte su Rai tre. E andato in onda per la prima volta tra il 6 e il 7 settembre 2008. È stato riproposto altre due volte (sempre diviso in due notti) nelle estati 2011 e 2012.

Questa voce è stata pubblicata in video. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...