Guesch Patti – Blonde [parole sul corpo segni mobili sullo schermo parole corpi mobili]

S’éveille-t-elle en lui
Déloge l’homme en lui
Un ange vole
Un ange vole
Beau
Se love-t-elle en lui
Furtive elle en lui
Un homme change
Un homme change
Etrange
Parfait mélange
S’échange-t-il d’aile en elle
Un homme sombre change en elle
Un ange bombe
Un ange blonde
Dérange
Doux… parfait mélange
Sexe d’un ange

——————–

E lei risvegliare in lui
Sconvolgere l’uomo in lui
Un angelo vola
Un angelo vola
bello
E lei si annidano in lui
Furtivamente, lei lui in
un uomo cambia
un uomo cambia
strano
Perfetto melange
Sta scambiando le sue ali per lei
Un uomo cupo si trasforma in una lei
Una bomba angelo
Un angelo biondo
disturbi
Morbido … perfetto melange
Sesso di un angelo

VIDEO|MUSICA AGOSTO 2014
Incontro con Peter Greenaway

…Quando il suo film L’ultima tempesta (Prospero’s Books) fu presentato a Venezia molti critici lo definirono un lungo videoclip…
Beh, hai sicuramente visto I racconti del cuscino (The Pillow Book). A metà di quel film, deliberatamente, c’è un videoclip.
Sì, Blonde, la canzone di Guesch Patti…
Esatto, e lo abbiamo anche estratto dal film: la stessa Guesch Patti lo ha usato come un videoclip alla televisione francese che lo ha rimandato per diciotto settimane circa. Ho fatto quella cosa con molto piacere, ma non è stato certo un lavoro su commissione. Sai, il gancio era Jean-Paul Gaultier, che è un grande amico di Guesch Patti, che me la presentò. Comunque, girammo le immagini inizialmente per soddisfare tutti gli scopi narrativi e poi ho pensato, ok, la narrazione del film si deve fermare se noi dobbiamo creare uno spazio dove essenzialmente si gioca (play) – e uso play nel senso inglese – con la nozione di immagini non narrative e secondo un’ associazione di senso che abbia una connessione, una base, un’organizzazione, un’agenda che sono musicali. E credo che in particolare il testo di quella canzone fosse molto appropriato e coerente con quello che volevamo fare.
Questa voce è stata pubblicata in musica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...