Dawn of the Planet of the Apes – Il pianeta delle scimmie di Matt Reeves (2014) ita

film completo italiano da cineblog01 (anche da streaming nowvideo)

Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie (Dawn of the Planet of the Apes) è un film del 2014 diretto da Matt Reeves.
Il film è il sequel de L’alba del pianeta delle scimmie uscito nel 2011. Tra gli interpreti principali figurano Andy Serkis, Jason Clarke, Gary Oldman e Keri Russell.

15 anni dopo gli eventi del film precedente la popolazione umana del pianeta Terra ha subito perdite tremende a causa del rilascio del virus T-113, progettato per curare la malattia di Alzheimer, ma rivelatosi un medicinale mortale per l’uomo e capace di aumentare l’intelligenza delle scimmie.
In questo desolato e distopico futuro, lo scimpanzé evoluto Cesare è riuscito a liberare e a riunire gli altri membri della sua specie, organizzando una colonia nella foresta di sequoie del Muir Woods. Un giorno, mentre Occhi Blu, figlio di Cesare, e Ash, il figlio dello scimpanzè ex-maschio alfa Rocket, si muovono per il bosco, vanno incontro ad un essere umano. L’uomo, Carver, viene preso dal panico e spara una pallottola sulla spalla di Ash, per poi chiamare il resto del suo gruppo, guidato da uno studioso di nome Malcolm, mentre Occhi Blu grida aiuto alle scimmie. Il piccolo gruppo di sopravvissuti viene circondato dalle scimmie furiose, ma Cesare le trattiene e si limita ad ordinare al gruppo di Malcolm di andarsene dal suo territorio, così gli umani se ne tornano nella fortezza dei sopravvissuti al T-113, situata nelle rovine di San Francisco.
Koba, un bonobo sfregiato che nutre rancore verso gli umani per gli esperimenti ai quali lo hanno sottoposto, suggerisce a Cesare di recarsi a San Francisco per dare un ultimatum ai sopravvissuti. Così il giorno seguente l’esercito di scimmie si presenta alle porte della fortezza degli umani, dalla quale esce fuori Malcolm, e Cesare stabilisce severamente che nessun umano deve osare avvicinarsi al suo branco, ed è disposto a combattere se necessario. Nonostante il timore tra i sopravvissuti scaturito dal minaccioso messaggio dello scimpanzé, Malcolm riesce a convincere Dreyfus, il leader della fortezza, di permettergli di recarsi nella foresta per tre giorni nel tentativo di stabilire un rapporto pacifico con il popolo delle scimmie, anche perché la colonia di Cesare si trova vicino a una diga dalla quale possono ottenere energia elettrica per la città. Pur non fidandosi delle scimmie, Dreyfus permette a Malcolm di compiere la sua ricerca, ordinandogli però di essere accompagnato da un gruppo di uomini armati.
Accompagnato dagli uomini di Dreyfus, dal suo figlio Alexander e dalla sua nuova moglie Ellie, Malcolm raggiunge la foresta di sequoie e decide di proseguire da solo per evitare scontri. Ben presto Malcolm si lascia catturare da un gruppo di gorilla che lo conducono dinanzi a Cesare, il quale permette a lui e al suo gruppo di compiere le riparazioni della diga purché non facciano uso di armi. Gradualmente la tensione reciproca di entrambe le parti si placa, ma la fiducia si ferma ad un punto morto quando Carver minaccia il nuovo figlio neonato di Cesare con un’arma nascosta. Lo scimpanzé si sbarazza del fucile e prova di nuovo rabbia verso gli umani, ma poi perdona il gruppo di Malcolm quando Ellie cura Cornelia, la sua compagna, da una malattia, somministrandole degli antibiotici. Nel frattempo, all’insaputa di Cesare, Koba si è messo a spiare gli umani a San Francisco e in seguito torna nella colonia accusando Cesare di nutrire più fiducia negli uomini che nelle scimmie. Furioso, Cesare si avventa su Koba e cerca di strangolarlo, ma poi si ferma, risparmiandolo, ricordandosi il proprio codice morale che “scimmia non uccide scimmia”.
Malcolm e gli uomini conducono le riparazioni della diga e la rimettono in funzione, riportando l’elettricità a San Francisco. Durante i festeggiamenti, però, Koba torna di nascosto nella fortezza dei sopravvissuti dove ruba delle armi da fuoco, dopo aver ucciso due guardie. Tornato nella foresta di sequoie, Koba uccide Carver e gli ruba l’accendino. Senza essere visto da nessuno, Koba fa cadere Cesare sparandogli, apparentemente uccidendolo, per poi incendiare la colonia delle scimmie con l’accendino di Carver. In questo modo Koba incolpa gli umani della morte di Cesare e dell’incendio, prende quindi il comando e dichiara guerra ai sopravvissuti di San Francisco. Mentre il gruppo di Malcolm cerca di mettersi in salvo, Koba sferra un terribile attacco alla fortezza degli umani e vince compiendo una strage usando le armi da fuoco. Mentre Dreyfus si rifugia nei sotterranei, gli umani rimasti vivi vengono imprigionati come animali. Quando Ash si rifiuta di uccidere due persone citando gli insegnamenti di Cesare, Koba lo uccide senza pietà e ordina di ingabbiare tutti coloro rimasti fedeli a Cesare, tra i quali l’orangotango Maurice.
Nel frattempo il gruppo di Malcolm va incontro ad un redivivo Cesare, che chiede di essere condotto alla sua vecchia abitazione nella periferia di San Francisco, dove è stato cresciuto dal fu Will Rodman. Mentre viene medicato, Cesare dice ad Occhi Blu che è stato Koba ad avergli sparato, rendendosi anche conto che le scimmie non sono migliori degli umani. Desideroso di voler riparare agli errori commessi, Occhi Blu libera Maurice e le altre scimmie ingabbiate che a loro volta liberano gli umani prigionieri. In seguito Cesare e i suoi seguaci pianificano di combattere l’esercito di Koba nella torre della fortezza dei sopravvissuti. Dopo aver condotto le scimmie sotto il palazzo attraverso la metropolitana, Malcolm va in contro a Dreyfus, il quale è riuscito a stabilire un contatto radio con un altro insediamento di sopravvissuti a Nord che sta venendo per aiutarli a respingere le scimmie. Mentre Cesare e Koba si combattono in uno scontro corpo a corpo all’ultimo sangue, Malcolm non riesce ad impedire a Dreyfus di detonare delle cariche di C-4 ai piedi della torre. Nell’esplosione Dreyfus perde la vita e parte della torre crolla. Al vertice del palazzo decadente, Cesare riesce a dominare Koba sporgendolo nel vuoto, e il bonobo cerca di salvarsi ricordando a Cesare la sua stessa legge. Di tutta risposta Cesare gli ribatte che non lo considera più una scimmia e così molla la presa lasciando precipitare Koba dalla torre.
Malcolm raggiunge Cesare e gli informa che gli umani stanno arrivando per uccidere lui e il suo branco. Cesare riconosce che le scimmie hanno scatenato una guerra e gli umani non le perdoneranno, così si limita a consigliare all’amico umano di trovare un posto sicuro per la sua famiglia prima che la battaglia cominci. Nel finale, mentre Malcolm si ritira nelle ombre, Cesare viene raggiunto da Occhi Blu e Cornelia, verso i quali le scimmie si inchinano solennemente.

Questa voce è stata pubblicata in video. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Dawn of the Planet of the Apes – Il pianeta delle scimmie di Matt Reeves (2014) ita

  1. Anonimo ha detto:

    bello il trailer

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...