[frames] Moliere di Ariane Mnouchkine (1978)


Vita, imprese e morte di Jean-Baptiste Poquelin, detto Molière (1622-73), commediografo e attore francese. Liberamente ispirato al romanzo (1936) di Michail Bulgakov e diviso in due parti. È intessuto di molti temi: il rapporto tra l’artista e il potere; dialettica e analogie tra la Francia del Seicento e il nostro tempo; la questione del cinema storico; il teatro; la rievocazione della faccia nascosta della Francia contadina. Nel suo continuo cangiar di toni (farsa e dramma, intimismo e scene di massa) offre sequenze memorabili. Caubère riesce nell’ardua impresa di accompagnare il suo eroe dall’adolescenza alla morte, esibendosi anche in due belle pantomime comiche sotto la maschera della Morte e come servo della Commedia dell’Arte. Discutibile fin che si vuole (fu detto che verifica il paradosso di Zenone, quello di una mobilità immobile), è un avvenimento.
Autore letterario: Michail Afanasevič Bulgakov.

con Google traduttore dal francese.

Grandioso affresco, questo ritratto della vita di Molière è piena di bellezza visiva. Ariane Mnouchkine ha realizzato un colpo di stato per la sua prima incursione nel film di finzione.
L’argomento: come un ragazzo nato nel 1622 da padre tappezziere e una madre amorevole che perderà troppo presto, diventare un attore prodigioso e autore universale. Il film racconta la vita di Molière, un modesto regale gloria infanzia, attraverso l’esperienza del Teatro Illustrious e la sua storia d’amore con Madeleine e Armande Béjart.

Il nostro parere: Co-prodotto da Claude Lelouch, il canale pubblico Antenne 2 e RAI, rimessa a galla da Alexandre Mnouchkine, il padre del regista, quando il bilancio è stato superato, Molière è un fiume per due volte film, uscito nelle sale nel 1978 e la serie televisiva di quattro episodi di tre anni dopo. Con l’eccezione di uno scenario di collaborazione Uomo Rio e un documentario sul suo show nel 1789, Ariane Mnouchkine non aveva mai lavorato per il cinema. Il team artistico e tecnico è composto da troupe di Molière Theatre du Soleil, professionisti del cinema e familiare schede attori. Così riconoscere Jean Daste (il Petty L’Atalante ), nel ruolo di nonno Molière, o anche Roger Planchon (Colbert) e Daniel Mesguich (Monsieur, fratello del re). Ariane Mnouchkine tenuto in questa miscela di persone provenienti da consigli di amministrazione e la settima arte che aveva consentito tecnologie di apprendimento reciproco e approcci estetici. Girato a Cartoucherie Vincennes, trasformata in uno studio di gigante di Hollywood, in ambienti naturali Larzac e di quelli di Versailles, il film ha beneficiato di condizioni eccezionali di produzione. Mnouchkine voluto disegnare un ritratto di Molière spolverato, lontano da Epinal l’imaging e il tipo di visione accademica “Lagarde e Michard.” Preferendo dipingere l’uomo nel suo tempo, si concentra sulla infanzia e la giovinezza dell’attore-drammaturgo, e il suo debutto nel Illustre Théâtre. Il Molière Mnouchkine è per lo più un soldato, immersi nella sua infanzia da teatro di strada, i suoi occhi scrutando attraverso umano (medici, devoti …) e scegliendo la sua strada attraverso l’impegno. Questo è un bellissimo film sulle relazioni di denaro, l’amore e l’amicizia che può esistere all’interno di una comunità, ma anche sul rapporto tra l’artista e il potere. Se Molière cambiare la società piccola borghesia della Corte attraverso la miseria contadina, il regista mostra anche l’ambiente sociale acuta. La sequenza in cui connazionali affamati vengono a mendicare per saltimbanchi ed i loro cavalli di mangiare è indicativo della volontà di ancorare il film in un contesto storico-sociale. Ariane Mnouchkine si inserisce qui in un flusso di 70 anni che desiderano presentare una visione più realistica e meno rosea della storia, come Bertrand Tavernier Che la festa cominci.

E ‘inoltre in grado di rilevare questo Molière post-sessanta-eighter mente libera di amore e bagno nuda tra i membri del cast unirsi a quelli contro la hippie-cultura, la rivolta studentesca contro le autorità vogliono privarli del Carnevale accenni di protesta alla Sorbona e l’uso di contadini dialetto eco tendenze regionalisti di questo decennio … Ma sarebbe riduttivo vedere questo aspetto del lavoro. Molière è un film di fantasia abbondante che se ne frega allegramente anacronismi e imprecisioni, eliminando passaggi chiave della sua vita e di lavoro (Le Bourgeois Gentilhomme) e preferendo soffermarsi su digressioni e inutili, a differenza dei film biografici goffi del cinema contemporaneo. Spettacolo teatrale tra il piccolo adolescente Poquelin e il suo amico sostenuto o coccole di una madre malata sono alcuni dei momenti speciali del film, che culmina con la più bella sequenza di carnevale da Children of Paradise e una vivace scena teatrale di distanza dal vento … L’alternanza di spettacolo barocco con gioco costretto giocatori e passaggi intimi e aureola non detto distaccato è ciò che rende in definitiva il prezzo di Molière: il matrimonio forzato di una giovane ragazza e un uomo anziano, ripetizione all’aperto tra Giovanni Battista e Armande Béjart (Brigitte Catillon) o la morte di Madeleine Béjart (Josephine Derenne) sono realizzati con rara maestria, l’arte della contemplazione sintetizzare teatralità piano fisso e il lavoro pittorico. Va anche detto che la palla curva è affascinante, l’identificazione della troupe du Soleil al Illustre Théâtre sembrare ovvio. Schermo Unknown, Philippe Caubère, gioventù radiante e la facilità di gioco, qui è stato il ruolo del cinema nella sua vita. Raffreddare accoglienza a Cannes, dove è stato incolpato la sua lunghezza e l’enfasi (la morte di Molière, musica di Henry Purcell a sostegno), il film è stato una prima distribuzione limitata e poi tornò a sue spese attraverso la proiezione scuola. I professionisti lo assegnerà due Caesar per il miglior film e la migliore scenario Bernard Zitzermann per Guy-Claude François.

Questa voce è stata pubblicata in video. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...