l’evoluzione del rapporto tra i cittadini e i politici in Italia

untitled
da: l’Unità

Renzi: «Bene il Pd, Berlusconi al bivio»

Matteo Renzi in un’intervista in onda a stasera a Ballarò su Rai3 dice: bene il Pd, Berlusconi è al bivio: «I deputati del Pd hanno fatto una cosa molto chiara e molto bella perchè c’erano state delle polemiche, io sono andato ieri sera, ho chiesto di ritirare gli emendamenti e i deputati del Pd lo hanno fatto. Quindi, da questo punto di vista, onore alla scelta. Per quello che riguarda invece Berlusconi, è evidente che anche Berlusconi oggi è a un bivio. La partita è complicata, noi abbiamo fatto un accordo molto serio che prevede alcuni paletti, ci sono un paio di ipotesi di emendamenti, io confido che si possa chiudere rapidamente e poi…». E il segretario aggiunge: «Se c’ è da litigare con i piccoli partiti si litiga con i piccoli partiti. Io con Berlusconi non voglio fare il Governo insieme, io voglio fare le regole insieme. Poi ciascuno se la gioca e chi ha più voti vince. Ma le regole scriviamole insieme, così fanno dappertutto le persone normali».

“SIAMO A UN PASSO DALL’ACCORDO”
Renzi auspica che vi sia un’intesa sulla legge elettorale. «Credo che il problema non sia fare un nuovo incontro, il problema è se riusciamo a stringere adesso e anche se riusciamo a vincere le procedure parlamentari, che mi confermano una volta di più, per come sono complicate e farraginose, che bisogna superarlo il bicameralismo perfetto», dice a Ballarò a proposito di un possibile nuovo incontro con Berlusconi. «Siamo veramente a un passo, è lì, siamo lì pronti a chiudere perchè questa legge elettorale, il cambio delle regole, le riforme costituzionali valgono più di una finanziaria, sono soldi e credibilità per l’Italia», ha sottolineato. «Come si fa a buttar via questa occasione, veramente mi dispiacerebbe, sarebbe anche un modo per tradire i tre milioni di italiani che sono andati a votare alle primarie»

untitled2
“STANNO CERCANDO DI BLOCCARE TUTTO”
«Rispetto le motivazioni di chi in queste ore sta disperatamente cercando di bloccare tutto, qualcuno persino in buona fede. Ma fuori dalle stanze dei palazzi c’è un Paese che ha bisogno di gesti concreti di cambiamento. Ora, non tra qualche anno». Lo scrive Matteo Renzi, segretario Pd, su facebook sulla legge elettorale.

«Ieri ho chiesto ai nostri deputati di ritirare gli emendamenti per far cadere ogni alibi sulle divisioni interne. Bene adesso tocca al parlamento». «Personalmente non mi farò ingabbiare nelle stanche liturgie della politica tradizionale: le carte sono in tavola, nessuno può bluffare – ha avvertito il segretario del Pd – se qualcuno vuol far saltare tutto, lo faccia a viso aperto e lo spieghi al paese».

«Tutto è migliorabile, ma l’accordo sulla legge elettorale dopo anni di immobilismo adesso c’è, corrisponde al dettato costituzionale, può far uscire l’Italia dalle sabbie mobili». «Una politica che non decide neanche sulle regole del gioco, non è più credibile su niente».

«Per quanto riguarda me e i miei presunti incontri di oggi, io sono a Firenze a inaugurare la nuova pista ciclabile di via Malibran».

Questa voce è stata pubblicata in polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...