Melancholia – Lars Von Trier (2011)

la migliore recensione

tutto e niente
tutto è niente
in un solo attimo si raccoglie il respiro del mondo
piccoli siamo e solo nel piccolo viviamo
nel piccolo immenso attimo
ogni cosa può essere presagio
cosa che parla e cosa che esiste
due piani sempre presenti
che solo in certo momento possono essere insieme
la innaturalezza del percorso umano
niente deve turbare l’apoteosi della sposa
se non il presagio del disastro finale
il fascino discreto della borghesia di Luis Bunuel
la natura esclusa, dimenticata si affaccia al rituale
dell’uomo e della donna
da una splendida location si vede il disastro arrivare
ho provato ( a fingere)
la vista della catastrofe è affascinante
i movimenti di macchina inquieti seguono
lo svolgersi della disperazione assoluta

Questa voce è stata pubblicata in video. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...